Lo hanno picchiato, legato e gettato in un cassonetto nel quartiere Q4 a Latina. Vittima un povero cagnolino che è stato soccorso e ora è accudito dall'associazione Amici del Cane. Lo hanno chiamato Lucky e sarà proprio fortunato se riuscirà a sopravvivere dopo l'inferno di violenza di cui è stato vittima. Sulla pagina Facebook dell'associazione si legge: "E' stato trovato questa sera alle 19:30 da un ragazzo dentro il bidone dell'immondizia in via Malipiero in Q5. Chiuso bene in 2 sacchi di plastica belli resistenti (uno verde e uno nero) con il muso legato per non farlo abbaiare... Lucky ha 2 anni e peserà 7-8 kg". Il ragazzo ha visto il sacco muoversi e ha avuto la prontezza di aprire e trovare il povero cane. Sempre i volontari dell'associazione, dopo averlo portato dal veterinario, aggiungono: "il piccolo Lucky ha passato una brutta nottata ma è vivo. Ha un trauma cranico importante e alle 8:30 lo facciamo ricoverare per capire meglio. Purtroppo non era solo shock ma deve anche esser stato menato o preso a calci o a bastonate." E ancora l'aggiornamento del bollettino medico questa mattina: "Abbiamo lasciato ora Lucky dal veterinario. Gli hanno fratturato la parte anteriore del cranio con un oggetto... una pietra o una pala... Al momento è sedato per il dolore e perché questo trauma gli ha provocato delle crisi epilettiche. È in flebo con l'antibiotico e il sedativo. Tutto ciò che possiamo dirvi è che non si possono fare ora previsioni ma vi terremo aggiornati e con le dita incrociate. Grazie per tutta questa solidarietà che ci aiuta".