Al volante di una Toyota Aygo imbocca la rampa in uscita dalla rotatoria di via Riserva Nuova, quella che porta al centro commerciale Aprilia2, a tutta velocità perdendone il controllo e schiantandosi contro una Ford. Il conducente della Toyota è sceso e si è dato subito alla fuga nei campi. Mentre gli agenti della polizia stradale di Aprilia giunti sul posto effettuavano i rilievi, un giovane di origini marocchine, nato ad Anzio ma residente ad Aprilia, si è presentato sul posto affermando di essere proprietario della Toyota e di essere stato rapinato e malmenato poco prima. Un racconto che ha fatto sorgere diversi dubbi negli agenti diretti dal comandante Massimiliano Corradini che hanno accompagnato il ragazzo al pronto soccorso della clinica città di Aprilia dove questo si è rifiutato di sottoporsi agli esami del sangue. Le successive indagini lampo hanno permesso di accertare che il giovane era lo stesso uomo fuggito dopo l'incidente. Il 25enne è stato denunciato a piede libero per i reati di simulazione di reato, falso commesso da privato, omissione di soccorso e fuga dal luogo dell'incidente.