Due anziani salvati dal fumo denso che aveva invaso il loro appartamento, tirati fuori dalla finestra del piano rialzato da poliziotti e vicini. Momenti di paura a mezzanotte per l'evacuazione di una palazzina in via Pontinia, nel centro di Latina. È servita poi una vera e propria task force con agenti, vigili del fuoco e 118 per soccorrere una donna disabile che non riusciva a scendere dall'ultimo piano.
Il rogo è scaturito al piano rialzato per cause ancora al vaglio.
Sono stati i vicini ad accorgersi del rogo. Hanno cercato di sfondare la porta dell'appartamento al piano rialzato da dove proveniva il fumo, ma gli anziani all'interno si erano chiusi dentro temendo l'intrusione dei ladri. Quando l'aria ha iniziato a essere irrespirabile sono riusciti a spalancare una finestra da dove i poliziotti, con l'aiuto di comuni cittadini, sono riusciti a tirarli fuori prima che potessero svenire per le esalazioni.
Mentre gli altri condomini sono riusciti a  lasciare gli appartamenti da soli, una donna disabile è rimasta bloccata all'ultimo piano e non riusciva a scendere a causa del fumo denso. Assistita dal personale medico del 118, è stata portata al piano terra da vigili del fuoco e poliziotti.
Durante i soccorsi è intervenuto anche il sindaco Damiano Coletta che si è adoperato con i servizi sociali per trovare una sistemazione provvisoria per le famiglia evacuate.