La festa per celebrare il 244esimo anniversario della Guardia di Finanza è stata anche l'occasione per il comandante provinciale il colonnello Michele Bosco per tracciare un bilancio dell'attività che è stata condotta in provincia di Latina nell'ultimo anno e l'elenco delle operazioni di polizia giudiziaria è lungo: da Super Job ad Arpalo e poi Blue Wish e anche Dusty Trade dove gli investigatori hanno contestato il vincolo associativo. In apertura di cerimonia è stato letto il messaggio del Capo dello Stato Sergio Mattarella, del Ministro dell'Economia e delle Finanze e dell'Ordine del Giorno straordinario del Comandante Generale della Guardia di Finanza. Sul fronte dei numeri e nel settore che riguarda la lotta alle frodi fiscali anche di matrice internazionale sono stati 1137 i casi accertati che hanno portato al sequestro di 20 milioni di euro di disponibilità patrimoniali e finanziarie. A questo si aggiungono le ulteriori proposte di sequestro già avanzate per circa 72 milioni di euro e beni confiscati definitivamente per 14 milioni di euro. Encomi semplici sono stati assegnati al luogotenente Giuseppe Santillo, al maresciallo aiutante Nicola Sterlicchio e all'appuntato scelto Salvatore Musilli, in servizio alla Brigata di Cisterna. «Sono meritevoli di aver condotto una multiforme investigazione volta a smascherare un articolato sistema di frode messo in atto da quattro distinte compagini societarie ed incentrato sull'emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti dal valore di circa un milione di euro, nonché sul riciclaggio di 676 mila euro, riconducibili al profitto dell'evasione fiscale perpetuata negli anni». E' il testo della motivazione della premiazione. Inoltre sono stati consegnati i brevetti di elogio, per le attività di polizia giudiziaria nel contrasto di violazioni emerse in diversi settori extra-tributari. I riconoscimenti sono stati assegnati ai brigadieri capo Stefano Freda, Salvatore De Angelis e all'appuntato scelto Gerardo Gallo in servizio a Terracina, al brigadiere capo Mario Conti in forza alla Brigata di Sabaudia nonché ai vicebrigadieri Antonio Cosma Ciampriello e Giovanni Notargelo della Tenenza di Aprilia.