Scarichi delle acque reflue non autorizzati e assenza di autorizzazione alle emissioni in atmosfera. Questi i motivi che hanno portato il gip del Tribunale di Latina a emettere il decreto di sequestro di una lavanderia industriale a Pontinia. A effettuare le indagini e a eseguire il provvedimento cautelare, i carabinieri forestali. Il responsabile dello stabilimento è stato denunciato per violazione delle norme in materia ambientale.