Fermano un mezzo pesante e scoprono un congegno per evitare i controlli e le sanzioni in materia di tempi di guida e sicurezza. Gli agenti del distaccamento di Polizia stradale di Aprilia impegnato in un particolare dispositivo di controllo straordinario del territorio volto al controllo del rispetto dei tempi di guida e di riposo dei conducenti professionali, hanno fermato un mezzo pesante con targa estera. Dall'esame della documentazione sono subito emerse irregolarità nei fogli di registrazione dei tempi di guida e di riposo che hanno indotto gli operanti ad approfondire i controlli sul mezzo. Dopo una approfondita verifica effettuata anche presso un'officina specializzata nel controllo dei cronotachigrafi, veniva scovato un congegno azionato da un pulsante che permetteva di disinserire il cronotachigrafo e quindi di viaggiare senza che lo stesso registrasse i tempi di guida anche se il mezzo era regolarmente in marcia. Il dispositivo è stato posto sotto sequestro ed il conducente, un cittadino italiano è stato deferito in stato di libertà per la violazione dell'articolo 437 del codice penale (rimozione o modifica dei dispositivi di sicurezza) e a suo carico sono stati redatti una serie di verbali per migliaia di euro. Disposto anche il ritiro della patente di guida. Grazie all'intuito del personale operante ancora una volta si è evitata una nuova tragedia della strada. Il mancato rispetto delle norme e dei riposi infatti, è una delle principali cause di sinistri che coinvolgono i mezzi pesanti.