Raffica di sequestri sulla spiaggia da parte della Polizia locale di Terracina, anche quest'anno impegnata, con gli uomini della polizia amministrativa, a contrastare la vendita di merce non autorizzata sulla spiaggia. Sei i sequestri eseguiti nei giorni scorsi dagli uomini del Comandante Michele Orlando. Il più delle volte si tratta di gonfiabili portati sulla riva con i carrettini da venditori stranieri. I vigili urbani hanno passato al setaccio tutto il litorale. In particolare il lungo tratto che va dalla pineta fino alla quinta traversa. E, partendo dalla XXIV, scendendo. Nei prossimi giorni sarà controllato anche il tratto centrale.
L'obiettivo degli uomini della Municipale, è togliere dal commercio merce destinata alla vendita la cui provenienza non è garantita. Spesso si tratta di materiale plastico destinato ai bambini, che potrebbe presentare caratteristiche non conformi alle normative europee. Canotti, cambelle, maschere, pinne. Il più delle volte, gli ambulanti intravedono i vigili e lasciano il carretto, dileguandosi tra la gente della spiaggia. La merce è stata sequestrata e sarà destinata alla distruzione, portata via con i mezzi del Comune, per mano degli operai municipali.