Si terranno domani pomeriggio ad Aprilia i funerali di Daniele Bontempi, il ragazzo morto domenica in un incidente stradale sulla Nettunense (all'altezza della stazione di Lavinio) mentre era in sella alla sua moto. Alle ore 15 nella chiesa di San Michele Arcangelo e Santa Maria Goretti in piazza Roma si svolgerà la cerimonia, nella quale familiari, amici e parenti potranno dare l'ultimo saluto al 26enne di Aprilia. Daniele, residente ad Aprilia, era molto conosciuto anche da Anzio, dove lavorava come saldatore presso la Ma.Ni e dove frequentava la palestra Imperium Boxe di Lavinio Stazione. Intanto in queste ore dai familiari è partito l'appello per chiedere «verità» sull'incidente che ha coinvolto il ragazzo. «Chiedo a chiunque abbia assistito all'incidente su via Nettunense, dove il nostro amato Daniele Bontempi ha perso la vita, di mettersi in contatto con le autorità. Aiutateci a capire come è successo». Un messaggio forte quello lanciato tramite i social network, il 26enne è infatti morto nel territorio del comune di Anzio (a poco distanza dal centro commerciale Zodiaco) mentre stava andando in palestra in moto.  La dinamica dell'incidente autonomo non sembra convincere i familiari del giovane, soprattutto perché Daniele Bontempi era un motociclista esperto.  Ma la tesi più accreditata per ora resta questa, anche se proseguono le indagini della Polizia Stradale di Albano Laziale per accertare la dinamica.