Un anno fa, di questi tempi, era la Procura di Latina e il pubblico ministero Cristina Pigozzo che aveva inviato l'avviso di conclusione indagini agli indagati dell'inchiesta Metrolatina. Un anno dopo il processo non è ancora iniziato, così come l'udienza preliminare e per un motivo: il reato di truffa è stato consumato a Roma e così gli atti erano stati inviati nella procura capitolina e adesso il pubblico ministero Giuseppe Cascini, titolare del fascicolo ha notificato l'avviso di conclusione indagini agli indagati che sono gli stessi il cui nome era stato iscritto dal pm Cristina Pigozzo.  Sono 10 gli imputati accusati di truffa aggravata ai danni dello Stato per aver liquidato in favore di Metrolatina, a titolo di riconoscimento del primo stato di avanzamento lavori della metropolitana, la somma di 3,6 milioni di euro.

Tra i 10 indagati ci sono l'ex sindaco Vincenzo Zaccheo e Giovanni Pascone, dirigente in diversi comuni della provincia pontina.