Su tutte le strade di Nettuno, dal 7 agosto scorso, si può viaggiare con i consueti limiti di velocità.

Nei giorni scorsi, infatti, il comandante della polizia locale - Antonio Arancio - ha revocato l'ordinanza del 6 marzo 2018 attraverso la quale veniva imposto su tutte le strade del territorio comunale il limite massimo di velocità di trenta chilometri orari.

Un provvedimento, quello di cinque mesi fa, che si rese necessario a causa del deterioramento del manto stradale di gran parte della viabilità cittadina: erano i giorni in cui - dopo il grande freddo di metà febbraio - le piogge stavano "massacrando" il territorio del litorale, con l'asfalto che tendeva a sfaldarsi sempre di più portando all'apertura di veri e propri crateri sia in centro che in periferia.

Tra cerchioni spaccati, gomme bucate e tanti altri disagi, alla fine si decise di intervenire con un'ordinanza, attraverso la quale limitare la velocità su ogni strada di competenza municipale.

Chiaramente, col miglioramento della condizioni meteorologiche, iniziarono anche i lavori per il ripristino del manto stradale, che sono andati avanti per diverse settimane.

L'altro giorno, però, a cinque mesi da quell'emergenza, è stato deciso di revocare l'ordinanza, ripristinando dunque tutti i "classici" limiti di velocità lungo le strade del Comune rivierasco, anche se in molte strade - soprattutto periferiche - le buche ci sono ancora.