Attorno a mezzanotte e dieci di oggi, 5 settembre 2018, a Priverno, i carabinieri della zona hanno arrestato, nella flagranza dei reati di tentata estorsione e lesioni personali, un 46enne del luogo.

L'uomo, poco prima, allo scopo di ottenere la somma di 20.000 euro, pretesa indebitamente dal proprio fratello - un 48enne del luogo -, lo ha aggredito e percosso violentemente, tentando anche di colpirlo con la lama di un coltello di cui era armato, senza riuscirvi a causa della reazione del malcapitato, dell'intervento di alcune persone e del successivo sopraggiungere dei militari.

L'aggressore e la vittima hanno riportato entrambi lesioni, giudicate rispettivamente guaribili con prognosi di tre e dieci giorni salvo complicazioni.

L'uomo, dopo le formalità di rito, è stato associato alla casa circondariale di Latina, a disposizione dell'autorità giudiziaria.