Sono stati fissati per giovedì mattina i funerali di Giovanni Marcone, il 60enne psichiatra fondano morto lunedì al "Goretti", dove era giunto - ed era stato operato - per le ferite riportate dopo essere stato aggredito da un cane. Un pastore tedesco di nome Vasco, a guardia del villino rurale che stava per acquistare, animale di proprietà del venditore, un 49enne del posto, assente al momento dei fatti ma ora indagato dalla Procura pontina per l'ipotesi di reato di omicidio colposo. L'ultimo saluto allo stimato professionista venuto improvvisamente a mancare si terrà a partire dalle 16.30 nella chiesa di San Francesco, col corteo funebre che partirà dall'ospedale del capoluogo. La comunità si stringe attorno ai familiari. Nella giornata oggi verrà effettuata l'autopsia che dovrà stabilire le cause esatte del decesso e le eventuali concause. L'incarico è stato affidato al medico legale Maria Cristina Setacci. Parteciperà anche il dottor Lucio Boccia, consulente della difesa. Intanto ieri mattina, alla presenza dell'avvocato Giulio Mastrobattista, che insieme alla collega Atena Agresti assiste il padrone del pastore tedesco, presso l'immobile di via Valle Vigna teatro dell'aggressione al dottore si sono portati i carabinieri della Tenenza e alcuni camici bianchi dell'Asl, incaricati dal sostituto procuratore Simona Gentile. In agenda, una verifica sommaria del cane in particolare dal punto di vista comportamentale. «Si presentava tranquillo, scodinzolava anche», ha detto Mastrobattista. Al momento non è emerso nulla di particolare, fuorché l'assenza del microchip d'ordinanza, semplice violazione amministrativa. Intanto, per quanto riguarda la dinamica dell'accaduto, emerge un nuovo particolare: quando Marcone si è presentato al villino, venendo secondo le ricostruzioni dell'Arma assalito quasi subito dai morsi dell'animale, imbracciava un bastone da passeggio. Lo utilizzava per accompagnarsi nel camminare, potrebbe aver influito nello scatenare la furia del cane da guardia che l'ha spedito nell'ospedale in cui è spirato a distanza di circa 12 ore.