Insolita incursione dei ladri ieri notte nell'Osteria Der Cazzabuglio di via IV Novembre, nel centro di Latina. Tradendo una certa dimestichezza con lo scasso, i soliti ignoti sono riusciti a forzare la porta principale senza fare troppo rumore e una volta all'interno hanno selezionato la merce con cura. Si sono concessi persino il tempo di sedersi per uno spuntino e per mandare giù un sorso di vino come testimoniano il tavolo lasciato sporco e quattro o cinque bicchieri usati.
La scoperta della sgradita visita risale al pomeriggio di ieri quando il proprietario si è portato al locale per iniziare a rassettare l'osteria in vista della riapertura prevista lunedì dopo le ferie. Con suo grande stupore, al momento di infilare la chiave nella toppa, la porta si è spalancata perché i ladri, andando via, hanno avuto l'accortezza di accostarla. All'appello mancano un centinaio di bottiglie, soprattutto di vino rosso: i ladri sono stati attenti a non lasciare quelle più pregiate e costose come le bottiglie di Brunello di Montalcino o Nobile di Montepulciano, giusto per citare quelle che superano i cento euro di valore. Gli scassinatori hanno preso anche alcune bottiglie di grappa, ma stranamente non ne hanno presa neppure una di vino bianco. Dalla cucina hanno portato via invece un pezzo di prosciutto, salami e una lonza, ma anche carne come pollo e arista di maiale.