Alla prima settimana intera con tutte le scuole aperte dopo l'inizio del nuovo anno scolastico, la speranza di tanti privernati è che grazie all'ausilio della polizia municipale, a qualche miglioramento del piano viabilità oggi vigente e soprattutto al buon senso delle persone, le tante criticità emerse la settimana scorsa possano affievolirsi. Purtroppo, però, il problema viabilità di Priverno costituisce una vicenda datata che si ripropone alle ore di punta e che si acuirà con l'arrivo delle piogge. Via Torretta Rocchigiana è un rebus insoluto 365 giorni all'anno: ogni volta che nel tratto compreso tra il cimitero e borgo Sant'Antonio si incontrano due mezzi pesanti (ad esempio due Cotral, o anche un Cotral e un'auto), a causa delle macchine parcheggiate ambo i lati, la circolazione si blocca perché la carreggiata non è sufficientemente larga per consentire la sosta ambo i lati e il transito in entrambe le direzioni. Strettamente legata all'inizio del nuovo anno scolastico è la situazione di via Madonna del Calle. Un problema che neanche l'istituzione del senso unico a scendere 24 ore al giorno, 365 giorni all'anno, ha risolto. Ciò a causa del parcheggio selvaggio di chi accompagna i figli a scuola, riducendo drasticamente la larghezza della carreggiata, con gli scuolabus che non riescono a passare. E pensare che, proprio in virtù del senso unico, durante l'estate qualche residente, scherzando, si era lamentato dell'eccessiva calma; si sarà sicuramente ricreduto. Alcuni residenti, ad esempio, a causa delle auto parcheggiate di fronte ai cancelli delle abitazioni, non sono riusciti a uscire da casa propria. Altri problemi si registrano a Borgo Sant'Antonio, che costituisce probabilmente lo snodo più importante di Priverno. E lì l'intersezione tra la rotatoria che dà accesso agli autobus per il Terminal, l'ingresso per il centro storico, la direzione per via Montanino (scuole medie e superiori, circa 800 studenti), la direzione per via San Lorenzo (scuole elementari), il punto di arrivo da via della Stazione, via Salvo D'Acquisto, via Torretta Rocchigiana, la scuola materna in pieno incrocio. Se in tale equilibrio fragilissimo ci si mette qualche parcheggio sconsiderato, o un cantiere di lavori in corso, immediatamente le file intasano tutte le direzioni.