Triste spettacolo, nelle scorse ore, sulla spiaggia di Lido dei Pini, ad Anzio.

In particolare, un delfino - della specie Stenella striata - lungo un metro e ottanta centimetri, è stato trovato morto sulla battigia e, in attesa della sua rimozione, è stato chiuso in alcuni sacchi della spazzatura.

A rendere noto l'accaduto, attraverso Facebook, è Valentina Braccia, presidente della onlus "Creature del Mare": «Gli operatori ecologici, a seguito della richiesta della Capitaneria di Porto, hanno ricoperto la carcassa con dei sacchi, improvvisando una sepoltura per ridurre il cattivo odore che il povero animale emana. Prima del nostro arrivo, ci riferiscono che il veterinario ha riscontrato, come causa di morte, l'attacco predatorio. Ci lascia attoniti il fatto che la carcassa verrà prelevata solo lunedì in mattinata, perché nel weekend chi di dovere non è disponibile. Possiamo solo sperare che nessun curioso scopra il corpo, mettendo a rischio la salute pubblica, viste anche le alte temperature in spiaggia».