I ladri di polli sembravano ormai destinati a restare soltanto nei modi di dire riservati ai furfantelli maldrestri. E invece non solo esistono ma fanno razzie vere in campagna a Monte San Biagio. L'episodio risalente all'altra notte, è accaduto in località Mola Vecchia. Ignoti si sono introdotti all'interno di un terreno di proprietà, in parte adibito a deposito di attrezzi, in parte a pollaio, e hanno fatto piazza pulita. I ladri hanno portato via il mangime, le mangiatoie, la legna, gli ortaggi, alcune parti meccaniche di un decespugliatore e tutti gli attrezzi agricoli. Perfino delle piante in vaso contenenti delle "cycas". E, appunto, dei polli, tutti i polli presenti nel pollaio.

I proprietari hanno presentato subito denuncia ai carabinieri della locale Stazione. Si dicono convinti che chi ha agito deve conoscere bene la zona, poiché il terreno non è facile da individuare. La strada è in realtà uno sterrato, e infatti poche le speranze che qualcuno abbia potuto vedere qualche movimento strano. Sul posto non ci sono telecamere di videosorveglianza.

La questione dei furti è molto sentita in paese. I controlli delle forze dell'ordine sono costanti ma proprio nelle zone più decentrate, e in campagna, è più facile agire. Certo, per chi il furto l'ha subito, il modo di dire "ladro di polli" è tutt'altro che sminuente. L'aia è rimasta vuota sul serio.