Hanno negato le accuse cercando di ridimensionare l'impianto tratteggiato nell'ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip del Tribunale di Latina Giuseppe Cario. Nei giorni scorsi è iniziata la prima tranche degli interrogatori degli indagati dell'operazione Telonai e che sono detenuti agli arresti domiciliari. Giorgio Sottile, responsabile della Kibernetes e considerato punto di riferimento degli altri indagati, Marco Marchetti, dipendente della Novares spa e Maurizio Filiberti, direttore generale della Kibernetes, sono stati ascoltati per rogatoria, sono residenti infatti tra Roma e Lugo di Romagna in provincia di Ravenna e dopo che sono terminate le audizioni, il gip competente per territorio, ha disposto l'invio degli atti al collega dell'ufficio giudiziario di piazza Bruno Buozzi. Oggi invece a partire da questa mattina inizieranno a Latina gli interrogatori degli altri indagati, anche loro agli arresti domiciliari: l'avvocato Raffaele Scirè, il commercialista Gianfranco Castellano e infine l'assessore del comune di Pontinia Luigi Subiaco che deve rispondere anche di un capo di imputazione nella qualità di medico. L'ìinchiesta era stata condotta dai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Latina.