La rimoludazione della pianta organica della Questura non fermerà l'arrivo di nuovi poliziotti in provincia di Latina. Al contrario il ministero dell'Interno è intenzionato a raggiungere quanto prima il tetto di 441 operatori fissato secondo le attuali esigenze operative. Lo ha annunciato proprio ieri il Viminale con una nota affidata all'agenzia di stampa Ansa.


«Organici di polizia: Latina sarà rafforzata e non indebolita» sono le parole utilizzate dai vertici del ministero guidato da Matteo Salvini per stigmatizzare l'impegno profuso per adeguare il comparto sicurezza in terra pontina. Come si legge nel lancio dell'Ansa, nella Questura di Latina sono presenti 424 persone e, nell'ambito del piano di potenziamento 2018-2019, adottato lo scorso marzo dal capo della Polizia, è stata prevista l'assegnazione alla Questura di complessive 15 unità di cui dieci già arrivate gli scorsi mesi e altre 5 unità che saranno operative da febbraio 2019. Il Viminale evidenzia che il progetto relativo alla riorganizzazione delle articolazioni periferiche dell'amministrazione della Pubblica Sicurezza prevede, per la Questura di Latina, un organico finale di 441 operatori in linea con le attuali esigenze operative. Le cose rispetto al passato sono cambiate e lo si è visto con l'arrivo di cinque giovani agenti freschi di corso: il loro arrivo ha permesso di abbassare l'età media del personale, specie quello operativo.


Da giorni si susseguono anche le notizie che il capoluogo pontino non ha perso del tutto l'opportunità di vedere la Questura elevata dall'ultimo livello a quello intermedio. Nell'ultima manovra sono state preferite altre città a Latina, centri dove la situazione è forse più critica, ma la prossima occasione sarà utile per rivedere la classificazione degli uffici di polizia in provincia. Il passaggio a una fascia superiore potrebbe comportare cambiamenti dal punto di vista delle indagini perché sarebbe adeguata principalmente la Squadra Mobile. Nel livello superiore infatti è prevista una sezione in più che vuol dire quindi personale in più per le attività d'indagine.