La superficie del fiume Astura è tornata a colorarsi di un rosso sempre più acceso nelle ultime settimane, mesi stando alle segnalazioni che ci sono pervenute da alcuni nostri lettori, assidui frequentatori della zona. Il corso d'acqua che costituisce il confine del Comune di Latina, nelle campagne tra Borgo Montello e Bainsizza, da anni fa registrare un fenomeno che incuriosisce e al tempo stesso preoccupa. Il fiume appare di un colore rosso da via Ponte Materiale che lo attraversa collegando il territorio latinense a quello di Nettuno all'altezza del bosco di Foglino.
La singolare colorazione solitamente nei corsi d'acqua di questo genere viene provocata e perdura a causa dell'alga Euglena Sanguinea che presenta la caratteristica colorazione scarlatta. Un fenomeno naturale quindi, ma non può essere comunque esclusa la presenza di sostanze inquinanti nell'acqua o di sversamenti legati alle produzioni agricole. I prelievi effettuati in passato dai tecnici dell'Arpa Lazio hanno rivelato la presenza di sostanze organiche.
Non è chiaro però se siano stati effettuati nuovi campionamenti quest'anno dopo che il fenomeno si è ripresentato, sempre nella stessa zona, poco più a sud della discarica che si sviluppo proprio a ridosso del fiume.

La segnalazione giunta sulla nostra APP Latina Oggi, scaricabile su tutti gli smartphone gratuitamente tramite store