Venerdì mattina a Pontinia i carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato una cittadina romena di 26 anni che, dopo aver avvicinato un uomo che transitava nei paraggi, si era appartata con lo stesso al margine della strada. Poco dopo, con la scusa di avere un rapporto sessuale, gli ha sfilato repentinamente dal dito un anello in oro con brillante dandosi successivamente alla fuga. La scena non è sfuggita ad un agente della polizia di stato libero dal servizio che ha allertato i carabinieri. L'agente e i carabinieri, dopo breve inseguimento, hanno bloccato la giovane recuperando la refurtiva che è stata restituita al legittimo proprietario.