Le Fiamme Gialle del Gruppo di Formia hanno identificato e denunciato a piede libero un giovane, originario di Santi Cosma e Damiano (LT), che pubblicizzava e vendeva orologi di pregio contraffatti attraverso il proprio profilo "Facebook", un giro d'affari che in pochi mesi ha superato i 25.000 euro.  Ad insospettire i Finanzieri sono stati i prezzi pubblicizzati sugli annunci postati dal giovane, decisamente inferiori rispetto alla media di mercato. I militari, attraverso appositi servizi di appostamento presso l'abitazione del ragazzo, disvelavano un andirivieni di corrieri-espresso, mediante i quali la merce contraffatta posta in vendita veniva spedita in tutto il territorio nazionale.

I militari interessavano quindi la competente Procura della Repubblica di Cassino al fine di ottenere l'autorizzazione alla perquisizione domiciliare del ventiquattrenne. La suddetta attività permetteva di rinvenire numerosi orologi marca "Rolex" contraffatti, pronti per la spedizione e sottoposti a sequestro amministrativo, unitamente alle distinte di spedizione di vendite già eseguite, dalle quali è stato possibile ricostruire il volume d'affari già realizzato nel corso dell'anno e risalire agli oltre 100 incauti acquirenti, nei confronti dei quali sono state elevate sanzioni per un valore massimo edittale pari a 700.000 euro.

La contraffazione è un moltiplicatore d'illegalità che alimenta i circuiti sommersi del lavoro nero e dell'evasione fiscale oltre a violare il diritto d'autore, danneggiando così il mercato e sottraendo l'opportunità e il lavoro alle imprese che rispettano le regole.