Primo step investigativo dopo la denuncia presentata dai familiari di Emiliano Floris, il, 44enne morto a seguito di una overdose di droga, spirato nel reparto di Rianimazione al Santa Maria Goretti dopo un ricovero di 10 giorni senza che i familiari sapessero niente, nonostante lo cercassero in città. Sono una serie di domande a cui la Procura cercherà quanto prima di dare delle risposte, intanto il primo passo è stata l'apertura di una inchiesta per il reato di omissione di soccorso e il fascicolo è contro ignoti. Floris è morto il 3 giugno scorso dopo che dieci giorni prima era stato lasciato al pronto soccorso a seguito di una crisi respiratoria dovuta all'assunzione di cocaina. La persona che era con lui lo aveva lasciato all'ingresso dell'ospedale e poi aveva fatto perdere le tracce. Ma sono anche altri i punti da chiarire in una storia che presenta diverse zone d'ombra. Il commesso di 44 anni è morto il 3 giugno e soltanto 24 ore dopo i parenti sono stati avvisati della polizia della tragedia. Come è stato possibile?Interrogativi a cui la Procura sta cercando di dare una risposta.