Nel cuore della città si è consumata una "guerra" silenziosa, ma non per questo meno spietata, per il posto auto: uno sconosciuto cittadino ha dato il tormento a un autotrasportatore perché il suo camioncino toglieva posti alle vetture dei residenti. È proprio così, a spiegarlo è lo stesso paladino delle strisce blu con un biglietto manoscritto a corollario di una serie di atti vandalici.
La vicenda si è consumata negli ultimi mesi nella zona del centro compresa tra via Duca del Mare e piazzale Prampolini, a due passi da piazza del Popolo, dove abita la vittima. Il malcapitato lavora nel campo del trasporto delle merci e per comodità usava parcheggiare il proprio camioncino, un mezzo poco più grande di un furgone, nei pressi della sua abitazione. Da qualche tempo però aveva iniziato a subire una serie di danneggiamenti: ne ha contati quattro tra pneumatici forati e serratura dello sportello chiusa con la colla.
Non riusciva proprio a capire chi potesse avercela con lui e con quale scopo, fin quando ha trovato un bigliettino. In poche righe l'ignota mano gli spiegava che il suo mezzo «toglie diversi posti auto» e lo invitava a non parcheggiare più lungo quella strada «nel suo interesse per via di qualche complicanza».
Fugato ogni dubbio, il proprietario del camioncino ha preferito sottrarsi alla disputa rivolgendosi a un deposito per la sosta dei camion, ovviamente a pagamento.A.R.