Si è concluso qualche minuto fa il secondo giorno di ricerche del 68enne Valter Donà, disperso da domenica mattina nel torrente che scorreva sotto la Pontina, venuta giù creando una voragine profonda otto metri. I vigili del fuoco hanno lavorato ininterrottamente sin dalle prime luci dell'alba. Dell'imprenditore edile trascinato via dalle correnti, sono stati trovati alcuni effetti personali: il giubbotto e il portafoglio. La corrente li aveva spinti a circa un chilometro di distanza dal luogo dell'incidente, lato monte. Ieri i sommozzatori dei vigili del fuoco hanno scandagliato in lungo e in largo il torrente. Poi, con l'arrivo del buio le ricerche sono state sospese. Si riprenderà domani mattina, non appena comparirà la prima luce del sole.