Cisterna dice no alla violenza. Da questa mattina presso il centro del comune pontino si stanno tenendo una serie di iniziative e manifestazioni, organizzate per la giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Durante il corteo su Corso della Repubblica le donne hanno indossato delle maschere bianche; durante il percorso è stata letta la lettera toccante di Antonietta Gargiulo, mamma di Alessia e Martina. Il dolore di una donna che ha perso tutto ma che con coraggio e tanta forza nella fede si sta rialzando, così come Barbara Mariottini, la mamma di Desy, scomparsa poco più di un mese fa anche lei in circostanze tragiche. La 35enne si è seduta sulla panchina rossa installata sotto i portici del vecchio comune. Un gesto forte, sostenuto da tutta la comunità ieri presente nel cuore della città. Circa 400 persone hanno preso parte alla manifestazione organizzata dalla Pro Loco di Cisterna in collaborazione con Fit Dance 2001 e con il patrocinio del comune.