Ha lasciato gli arresti domiciliari il giovane di Latina arrestato la scorsa estate dalla Squadra Mobile con l'accusa di aver rapinato il supermercato Conad di Latina nel quartiere Q4. E' stata accolta la richiesta presentata dai legali Bianchi e Di Mambro nei confronti del proprio assistito che aveva anche patteggiato la pena. E' stato il giudice del Tribunale di Latina Pierpaolo Bortone ad accogliere la richiesta della difesa e a concedere al giovane questo beneficio per il ragazzo che è tornato in libertà ci sono gli obblighi di firma. Il giovane era stato condannato alla pena di tre anni di reclusione. L'episodio contestato era avvenuto lo scorso luglio e nel corso delle indagini lampo condotte dalla Squadra Mobile era stato fermato e poi sottoposto alla misura restrittiva richiesta dal pm Giuseppe Miliano. L'autore della rapina viveva a poca distanza dal supermercato che era stato preso di mira.