Un bandito solitario si è presentato ieri mattina al distributore IP di Borgo Isonzo armato di coltello. Un fatto a dir poco insolito visto che il rapinatore, anziché entrare in azione a fine mattinata per fasi consegnare gli incassi, ha scelto di colpire all'apertura, accontentandosi di poche centinaia di euro, praticamente il fondo cassa. Erano infatti da poco trascorse le 7:30 quando lo sconosciuto, vestito di nero e con la sciarpa intorno al collo tirata su fino agli occhi, si è avvicinato al dipendente addetto al rifornimento e gli ha chiesto di consegnargli i contanti, circa duecento euro. Del resto la stazione di servizio stava per aprire, almeno per quanto concerne la parte con servizio al cliente. Insolite anche le modalità della fuga, visto che lo sconosciuto dopo avere arraffato i soldi non è scappato in strada, non aveva mezzi parcheggiati nei paraggi: si è diretto sul retro del distributore e ha scavalcato la recinzione sparendo nelle campagne circostanti. Per gli accertamenti e le prime ricerche sono intervenuti i poliziotti della Squadra Volante che hanno raccolto una descrizione dettagliata del fuggitivo, piuttosto alto e magro.