Critiche indigeste e dai toni ritenuti eccessivi quelle rivolte al consigliere di maggioranza di Sabaudia Francesca Avagliano, che ha deciso di rivolgersi alle forze dell'ordine per sporgere tre querele per diffamazione a mezzo stampa. Ad annunciarlo, sempre sui social network, è stato il consigliere comunale eletto nella lista "Gervasi" sindaco e delegato alla Cultura dal primo cittadino. «Comunico (indirettamente) ai leoncini da tastiera sabaudiani che stamattina ho presentato querela per diffamazione a mezzo stampa nei confronti di tre di loro. La Polizia Postale - si legge sul social network - procederà con le verifiche del caso. Fatevi una vita». Nei commenti, il consigliere ha specificato che i post "incriminati" riguardano l'attività svolta nel suo ruolo di consigliere, con «dichiarazioni denigratorie» - così le definisce - andate avanti per mesi. Dal Comune, interpellati in merito, hanno preferito non aggiungere altro. Del caso, dunque, se ne occuperanno le forze dell'ordine sulla base della querela sporta per diffamazione a mezzo stampa (sui social c'è l'aggravante del "mezzo stampa", essendo possibile per il messaggio raggiungere un numero indeterminato di persone) dal consigliere.