Cesare Battisti al momento della cattura ha risposto ai poliziotti in portoghese e non ha opposto resistenza. Non sono mancate le reazioni al suo arresto. Anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella  si augura che Battisti venga prontamente consegnato alla giustizia italiana per scontare i gravi crimini di cui si è macchiato in Italia . "È fatta e credo che sia la volta buona. Forse davvero è una buona giornata. Non oso pensare che ora possa trovare un escamotage. Sarebbe da scriverci un libro". E' questo il commento a caldo Alberto Torregiani, il figlio di Pierluigi, il gioielliere ucciso il 16 febbraio 1979, convinto che ormai la latitanza di Battisti sia finita. Lui che durante la sparatoria rimase ferito al punto da perdere l'uso delle gambe stamane ha ammesso di dover metabolizzare la notizia: "Sono talmente esausto di questa storia che adesso sono svuotato. Doveva succedere anni fa" sono fiero - ha aggiunto - del lavoro fatto in famiglia, della determinazione, senza pretese ma con rispetto, con cui abbiamo chiesto giustizia. Urlare, in altre situazioni, è sembrata l'unica cosa giusta ma noi non lo abbiamo mai fatto". "Più tardi proverò sollievo e felicità - ha continuato dopo una notte insonne, quasi a presagire cosa stesse succedendo -. Adesso prendo almeno quattro caffè e mi metto a lavorare".