E' contestata anche l'estorsione dalla Procura e dal gip Gaetano Negro,(nelle foto)  nell'ordinanza di custodia cautelare emessa nei confronti di 6 persone arrestate nei giorni scorsi dalla Squadra Mobile. E' il caso che riguarda in particolare Luigi Battisti, Daniela Cerroni e Marco Vaccaro, quest'ultimo sindacalista. <E' emerso chiaramente dal contenuto delle conversazioni intercettate che Battisti e Cerroni - ha scritto il gip -  hanno prospettato ai lavoratori che sarebbero stati licenziati e che non avrebbero avuto il rinnovo del contratto di lavoro se non si fossero iscritti al sindacato Fai Cisl sortendo come era prevedibile, l'effetto sperato». In una intercettazione telefonica è proprio Vaccaro che avvalora il piano e che sostiene come bisogna andare avanti sempre con questa modalità perché sta portando a dei risultati concreti. Nelle carte spuntano anche degli spostamenti di sindacati: alcuni lavoratori aderenti alla Uil - come ha sottolineato il magistrato - sono stati costretti ad aderire alla sigla sindacale di cui Vaccaro ricopriva il ruolo di segretario provinciale.