E' stato condannato a due anni di reclusione e a 3mila euro di multa. E' la sentenza emessa nei confronti di un uomo di 39 anni, originario di Fondi ma residente a Torrice, arrestato lo scorso 27 aprile a Latina al termine di una operazione congiunta condotta da Squadra Mobile di Latina e carabinieri del Reparto Operativo di Frosinone che aveva portato al sequestro di 50 grammi di cocaina. L'imputato era stato fermato sulla Pontina ed era diretto a Roma. Gli investigatori avevano intercettato l'auto e avevano bloccato a sud del capoluogo pontino una vettura ritenuta sospetta, una Fiat Punto. Nel corso di una perquisizione gli investigatori avevano trovato quello che cercavano, i sospetti infatti si erano rivelati fondati e per l'uomo erano scattate le manette. Oltre alla droga erano state trovate anche delle targhe e dei pezzi di carrozzeria di un'auto a partire dai numeri di telaio che non erano rubati ma che all'epoca dei fatti avevano destato diversi sospetti. Nel momento del fermo infatti l'uomo si era molto agitato e a tradirlo è stato proprio il nervosismo, al termine di una accurata perquisizione è uscita fuori la sostanza stupfacente. Ieri in Tribunale si è svolto il processo ed è arrivata la condanna.