Anche se nelle ultime settimane in Tribunale a Latina sono arrivati diversi magistrati e l' emergenza per quanto riguarda l'organico sembra rientrata, restano comunque altre criticità sia sul fronte dell'edilizia giudiziaria che ad esempio della pianta organica del personale che raggiunge una scopertura del 30%. Ad intervenire è la senatrice del Movimento 5 Stelle Marilena Pacifico. «Il grido d'aiuto raccolto da questo governo si è tradotto in un piano d'investimento con l'assunzione "straordinaria" di magistrati, magistrati onorari, personale amministrativo e agenti di polizia penitenziaria». Anche il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede ha parlato del caso Latina e ha sottolineato in particolare la vicenda relativa alla Cittadella Giudiziaria, una delle opere incompiute e simbolo di un grandissimo spreco di denaro pubblico. «E' una vicenda che ho segnalato ai vertici del Ministero di Via Arenula e prontamente affrontata in aula dal Ministro - aggiunge la parlamentare - sciogliere il nodo dell'edilizia giudiziaria, per la nostra provincia, rappresenta un viatico prioritario, sia per i cittadini-utenti sia per gli operatori del settore, senza trascurare - ha aggiunto - il fattore sicurezza degli stabili sparsi per la città ed adibiti ad uffici giudiziari. Purtroppo anni di tagli e spending review hanno lasciato macerie ad un ganglio vitale dello Stato. Sono però convinta che, da oggi, per il settore giustizia, si cambia registro. Dopo anni di incuria e abbandono la mia azione politica proseguirà fino a quando si riuscirà ad assicurare ai cittadini una giustizia degna di questo nome». La situazione difficile riguarda ad esempio le prescrizioni di alcuni processi all'udienza monocratica e poi anche una emergenza ad esempio all'ufficio del giudice di pace. E' in miglioramento invece la situazione alla sezione lavoro che sembra essere tornata alla normalità.