Aveva già quasi ultimato la sua realizzazione ed era pronto con l'installazione di condizionatori. Una costruzione portata a termine senza alcuna autorizzazione da parte degli enti competenti, a ridosso della sua attività commerciale sul lungomare Caboto, occupando porzione di un marciapiede.  Il fatto non è sfuggito agli uomini del commissariato di polizia di Gaeta, diretto dal vicequestore Maurizio Mancini, sempre in azione in un monitoraggio continuo del territorio, come predisposto dal Questore di Latina su tutta la provincia. Durante il controllo, gli agenti hanno deferito in stato libertà un trentacinquenne, residente a Gaeta, S.A., non solo per il reato di abuso edilizio, ma anche per sfruttamento del lavoro "nero" di cittadino extracomunitario, irregolare sul territorio nazionale.