Nuovo atto in Tribunale a Latina del processo per l'inchiesta Super Job condotta dalla Guardia di Finanza. In aula il pm Giuseppe Bontempo, (nella foto) titolare dell'inchiesta insieme alla collega Luigia Spinelli ha formulato le sue richieste di condanna nei confronti di uno degli imputati Rinaldo Moscatelli  che hanno scelto di essere giudicati. Due anni e dieci mesi di reclusione. E' questa la richiesta. Il pm ha ricostruito le accuse contestate in sede di indagini preliminari sulla scorta delle risultanze investigative in merito al sistema delle coop. A seguire dopo la requisitoria del magistrato è stato il turno dell'avvocato Pierpaolo Dell'Anno che assiste l'imputato e al termine dell'arringa, dopo aver ripercorso i fatti ha cercato di scardinare le accuse e alla fine ha chiesto l'assoluzione. Alla fine il processo è stato rinviato al prossimo primo marzo quando saranno discusse le posizioni degli altri imputati che a vario titolo devono rispondere anche del vincolo associativo.