Allarme profilassi per alcuni studenti pontini che la scorsa settimana hanno partecipato a un convegno organizzato dalla Camera dei Deputati in occasione della Giornata della Memoria: all'evento ha partecipato un ragazzo che successivamente è stato ricoverato per meningite meningococcica. Il rischio contagio è basso, ma sono state attivate tutte le procedure per monitorare la situazione.
Il convegno intitolato "Trasmettere ed insegnare la Shoah è impossibile?" risale a venerdì 25 e si era svolto presso l'Aula del Palazzo dei Gruppi parlamentari, in Via di Campo Marzio a Roma. Era stato invitato anche il liceo scientifico Gb Grassi di Latina, intervenuto con tre classi, allertate nei giorni scorsi per il rischio contagio che ha coinvolto anche i relatori intervenuti, dal presidente della Camera, Roberto Fico, al ministro dell'Istruzione, Marco Bussetti, passando per il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, alla presidente dell'Unione delle comunità ebraiche italiane, Noemi Di Segni.
Il Dipartimento di prevenzione della Asl Roma 1, competente per territorio alla Camera dei deputati, ha fatto presente che per coloro che erano presenti all'evento il rischio di aver contratto l'infezione, e quindi la malattia, è basso, ma ha ritenuto opportuno, in via precauzionale, informare tutti coloro che vi hanno partecipato e invitarli a effettuare la profilassi. Gli stessi sanitari riconoscono che il rischio contagio dell'infezione in questo caso è basso, anche alla luce del fatto che nessun altro studente ha finora accusato i sintomi che, nel tempo trascorso dal giorno dell'evento, sarebbero certamente comparsi. In ogni caso, in via precauzionale, sono stati invitati tutti gli studenti che hanno condiviso il viaggio in pullman ad attenersi alla profilassi.