E' stato condannato a quattro anni di reclusione. Ultimo atto ieri a Roma del processo nei confronti di Andrea Lungo, 48 anni di Latina, arrestato alla fine di novembre a Roma mentre era in auto e trovato in possesso con quasi un chilo di cocaina in auto. Il processo che era entrato nel vivo in Tribunale a Roma,  aveva portato alla condanna dell'uomo, che ha scelto di essere giudicato con il rito abbreviato, un giudizio previsto dal codice che prevede la riduzione di un terzo della pena. Era un proseguo di direttissima dopo che il 30 novembre scorso, l'imputato era stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile di Roma, impegnati in un servizio di controllo del territorio per la prevenzione dei reati in particolare legati al traffico di sostanze stupefacenti.  A destare i sospetti dei detective della Mobile, era stata una manovra azzardata del conducente dell'auto, una Renault Meganè  che alla vista di una pattuglia della Squadra Volante aveva eseguito una manovra sospetta e repentina che aveva spinto gli investigatori a seguire l'auto fino a quando non era scattato il controllo che aveva portato al sequestro di quasi un chilo di cocaina il cui grado di purezza accertato è pari al 98%. Ieri il pm aveva chiesto sei anni di reclusione, poi la sentenza a quattro anni. L'uomo si trova agli arresti domiciliari.