Nelle scorse ore, a Nettuno, la polizia locale ha eseguito l'ordinanza di sgombero del 26 ottobre 2018, chiudendo i locali dell'edificio ex Divina Provvidenza che erano interessati da quel documento.

Si tratta, in particolare, degli spazi in uso al Laboratorio di ceramica "Gatti-Silvestri" (che per 44 anni hanno svolto gratuitamente i lavori per il Comune, ndr), al Laboratorio teatrale di Antonio Rezza e Flavia Mastrella (Leoni d'Oro alla Carriera) e all'associazione Ibis.

I vigili, nello specifico, hanno apposto dei cartelli che indicano il divieto d'accesso nei locali ritenuti "non sicuri" dall'ente.

Al momento, dunque, tutti sono fuori, a eccezione della Parrocchia di Santa Barbara Vergine e Martire, non interessata dal provvedimento: la banda "Angelo Castellani" e il centro anziani "Franco Romani" avevano già lasciato l'edificio, con quest'ultimo che ha avuto in uso alcuni locali comunali nella zona di San Giacomo.