I militari della tenenza carabinieri di Gaeta hanno dato esecuzione ad un'ordinanza cautelare emessa nei confronti di un 43enne del luogo con la quale il gip presso il tribunale di Cassino, condividendo le attività investigative dei militari operanti che avevano deferito lo stesso per il reato di "atti persecutori" in quanto aveva messo in atto una serie di minacce ed atti vessatori nei confronti dell'ex coniuge 38enne, disponeva nei confronti dell'uomo il divieto di avvicinamento ad una distanza inferiore ai 300 metri dai luoghi frequentati e dalla figlia 13enne.