Sembra diventata una costante, sulla Pontina, trovarsi di fronte a un incendio nei pressi del campo nomadi di Castel Romano, al confine fra i territori di Roma e Pomezia.

In particolare, ancora una volta gli ammassi di rifiuti accatastati nei pressi dei moduli abitativi del più grande campo rom d'Europa sono stati dati alle fiamme, con fumo che si è sprigionato in zona e che potrebbe essere potenzialmente pericoloso, considerati i materiali che sono stati bruciati.

Immediato, dopo la segnalazione, l'arrivo in zona dei vigili del fuoco del distaccamento di Pomezia. Sul posto anche la polizia di Stato e quella di Roma Capitale.