Non si arresta il contrasto della Polizia di Stato-Questura di Latina allo spaccio di sostanze stupefacenti negli istituti scolastici della provincia. La repressione rientra nell'ampio contesto di "scuole sicure" che contempla i diversi servizi volti ad arginare un fenomeno che vede Terracina tra i comuni più a rischio. Non a caso anche oggi gli uomini del Commissariato locale, coadiuvati dal Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato e dai rispettivi uffici investigativi, sono stati impegnati in perquisizioni per cercare di individuare i pusher di riferimento tra i giovanissimi. Tra gli obiettivi controllati particolare attenzione è stata dedicata a coloro che, da attività investigative, sono indicati come dediti allo spaccio destinato proprio ai giovanissimi frequentatori delle scuole. In questo senso sono stati segnalati alla Prefettura di Latina M.P., 19enne di Priverno, e R.C., 18enne di Fondi, entrambi incensurati, per essere stati trovati in possesso, rispettivamente, di 1,2 grammi di marijuana e 3,1 grammi di hashish.