Era riuscito a rubare un bagaglio firmato del valore di ventimila euro. Il topo di vagone, D. P. 45 anni di Napoli, già noto alle forze dell'ordine èer reati specific, è stato però rintracciato, identificato ed arrestato nel corso di un'azione congiunta della Polfer di Formia e di Roma. Come accennato, secondo la ricostruzione degli inquirenti, l'uomo aveva sottratto beni e denaro per oltre ventimila euro a una passeggera sul treno Napoli-Venezia. Il fatto si è verificato intorno alle 9 dell'altro ieri, quando una viaggiatrice, una signora di nazionalità italiana, denunciava il furto del proprio bagaglio griffato, che conteneva gioielli, denaro e altro, mentre si trovava a bordo dell' ES 9412 (Napoli-Venezia) nella stazione di Roma Termini. Immediatamente, il personale della squadra di Polizia giudiziaria Compartimentale si attivava nell'indagine e risaliva al reo, noto ed espertissimo LOF (ladro operante in ferrovia). Questi, dopo il colpo, cercava di dileguarsi, immaginando che gli inquirenti stessero per mettersi sulle sue tracce e a prenderlo.