Non è tardata ad arrivare la risposta del primo cittadino di Gaeta, Cosmo Mitrano, alla sindaca di Formia Paola Villa.
Solo un paio di giorni fa, infatti, tramite un post pubblico sulla sua pagina facebook, invitava ad effettuare controlli in materia di sicurezza al porto commerciale di Gaeta durante il trasporto di materiale nocivo per la salute, come il petcoke, nel rispetto del regolamento ambientale stilato e approvato nel 2013.
«Sono contento che Paola Villa si preoccupi delle problematiche che ci sono - ha dichiarato Mitrano - io credo che tutti i processi amministrativi ed imprenditoriali debbano avere come focus unico il rispetto della legge, quindi ho personalmente sollecitato l'Autorità Portuale affinché si facciano le dovute verifiche del caso e che tutte le attività vengano gestite in conformità della legge, qualora non venisse fatto, deve essere sua prerogativa sanzionare chi non rispetta tali leggi».
Parole, quindi, che hanno supportato quanto dichiarato in ultima battuta dalla sindaca, che invitava le imprese alla tutela della viabilità del Golfo e al rispetto della salute pubblica: «Non ho dubbi che in questa richiesta di chiarimenti anche il sindaco di Gaeta ci appoggerà».
E su questa richiesta il sindaco Mitrano ha così incalzato: «Il rispetto della legge, e quindi tutela dell'ambiente, sono priorità assoluta della nostra amministrazione.
Gaeta appoggerà sempre tutte le iniziative che riguardano la tutela del Golfo di Gaeta e quindi la tutela ambientale. Abbiamo fatto un percorso importante - ha continuato il sindaco - per portare Gaeta su una raccolta differenziata quando non esisteva, verso un percorso di mobilità sostenibile, verso le piste ciclabili, per la tutela del Parco Riviera d'Ulisse, quindi non posso che essere d'accordo su un discorso di tutela del territorio del Golfo, per di più quando parliamo dei cittadini del Golfo di Gaeta».