"E necessario intraprendere delle azioni opportune". E' quello che dice in una nota il presidente dell'Ordine degli Avvocati di Latina Gianni Lauretti sull'emergenza negli uffici del giudice di pace di Latina di via Vespucci. Domani alle 12 è prevista una riunione a cui le toghe hanno chiamato a raccolta tutti i colleghi e dove il consiglio dell'Ordine auspica una massiccia partecipazione. I problemi riguardano oltre all'ufficio giudiziario del capoluogo anche Terracina e Fondi.  Lauretti ha chiamato i colleghi e poi anche i rappresentanti delle istituzioni, le forze politiche e sociali e la cittadinanza. "Speriamo che ci sia una larga partecipazione per la delicatezza del momento, dobbiamo trovare soluzioni partecipate e condivise". Oltre alla carenza di magistrati e al personale di cancelleria ci sono dei problemi di natura strutturale. A fronte dei tre giudici disponibili, soltanto uno si occupa della sezione penale. Proprio per questo motivo i tempi di alcune udienze si allungano. Domani è il giorno dell'assemblea.