Oltre 100 kg di prodotti carnei, ittici e funghi sottoposti a congelazione arbitraria custoditi in frigoriferi congelatori e pronti per essere cotti e somministrati agli avventori del ristorante. E' quanto hanno scoperto i carabinieri del Nas in un ristorante di Cori . Tali alimenti, sottoposti a sequestro e destinati a sicura distruzione, mancavano di ogni indicazione di legge relativa all'origine o ad alla provenienza , ai fini della tracciabilità ed a garanzia della bontà e salubrità dei medesimi. Fatto ancor più pregnante per i funghi epigei spontanei che, per essere immessi sul mercato e consumati dall'uomo, debbono prima essere sottoposti a visita di un esperto micologo dell'ASL, che ne certifichi la commestibilità. Il comportamento censurabile del titolare, segnalato altresì alla competente autorità, sarà sanzionato con una cifra pari a 1.500 euro. Il valore degli alimenti sequestrati è di oltre 2.000 euro.