Prodotti fitosanitari tenuti senza rispettare la normativa in materia di sicurezza a tutela dei lavoratori e dell'ambiente, stoccati in modo promiscuo e a contatto con alcuni mangimi per animali, rischiando di contaminarli. Questa la situazione trovata dai carabinieri del Nas di Latina in un'azienda di Oltre a ciò i prodotti fitosanitari rinvenuti, stimati in un quantitativo che superava abbondantemente i 500 kg., non potevano essere commercializzati né utilizzati poiché con etichettatura di sicurezza non conforme alla vigente normativa e con autorizzazione, all'impiego sulle colture, revocata dal Ministero della Salute. Per tali motivi il personale ispettivo del N.A.S. di Latina procedeva al sequestro dei fitosanitari, destinandoli allo smaltimento tramite ditta autorizzata a tale scopo. Il responsabile sarà sanzionato amministrativamente con una cifra complessiva di oltre 5.000 euro . Il valore dei fitofarmaci sequestrati è di oltre 15.000 euro.