Nelle scorse ore, all'interno dell'outlet di Valmontone, i carabinieri della Compagnia di Colleferro e della locale Stazione - coordinati dal capitano Ettore Pagnano - hanno arrestato un 31enne di Lanuvio, peraltro già conosciuto dalle forze dell'ordine, bloccato per l'ipotesi di reato di furti aggravato.

In particolare, l'uomo, approfittando del notevole afflusso di clienti, ha fatto razzia di prodotti in un negozio di abbigliamento e calzature sportive.

«Grazie ai servizi di controllo predisposti e alla proficua collaborazione con il personale di vigilanza dell'outlet - spiegano dall'Arma -, unito alla tempestiva segnalazione dei responsabili dell'esercizio commerciale, che lo avevano notato aggirarsi con fare sospetto tra gli espositori, i carabinieri della Stazione di Valmontone lo hanno immediatamente bloccato».

Immediatamente perquisito, l'uomo è stato trovati in possesso di numerosi capi di abbigliamento, già privato del dispositivo antitaccheggio: avevano un valore di oltre 300 euro e li aveva nascosti nel proprio zaino e sotto ai vestiti. Chiaramente, la refurtiva è stata recuperata e restituita ai responsabili del negozio.

Il 31enne lanuvino, una volta arrestato, è stato accompagnato in caserma e poi al Tribunale di Velletri: durante il processo per direttissima, il suo arresto è stato convalidato ed è stata disposta la misura cautelare dell'obbligo di presentazione in caserma.

Infine, i carabinieri della Stazione di Valmontone gli hanno anche notificato il divieto di ritorno nel Comune casilino per tre anni.