Tra poco più di sessanta giorni si conosceranno i risultati della perizia per capire il quadro clinico dell'aguzzino del cane Lucky. Sono due i quesiti che ha posto il giudice del Tribunale di Latina Giuseppe Cario allo psicologo Cesare Tulli, incaricato delle operazioni peritali e che dovrà stabilire la capacità di intendere e di volere al momento dei fatti contestati dell'imputato e la capacità di sostenere un processo. Nuova udienza ieri mattina in Tribunale nei confronti dell'uomo di 69 anni di Latina, accusato di violenza sessuale e poi di maltrattamenti in famiglia oltre che su animali.  Era stato il legale dell'imputato, l'avvocato Giovanni Codastefano a chiedere il giudizio abbreviato (un rito previsto dal codice che prevede la riduzione di un terzo della pena) condizionato ad una perizia proprio per il quadro clinico del proprio assistito che è sempre detenuto in carcere.