Una discarica di scarti edili e calcinacci è stata scovata in via della Seccia, a Nettuno. Ignoti hanno scaricato i rifiuti, comprese delle guaine, probabilmente di notte. Sul fatto la polizia locale di Nettuno ha aperto un'indagine. La strada, in attesa del posizionamento delle telecamere che dovrebbe avvenire in tempi stretti, resterà chiusa per la bonifica. Intanto si stanno visionando i filmati delle vetture passate in zona per capire chi sia stato a compiere un gesto simile e qualche indizio è stato già raccolto. I cittadini che hanno visto qualcosa, comunque, possono fare una segnalazione, anche anonima, ai vigili.

Non è il primo caso di questo genere che si verifica a Nettuno. Era la notte tra il 15 e il 16 gennaio scorso quando due camion sono stati beccati dal Guardiaparco dell'Università Agraria mentre abbandonavano sacchi di calcinacci a ridosso del bosco di Foglino in via delle Grugnole. Il presidente Giampiero Gabrieli ha subito allertato la Municipale, a cui sono stati forniti i numeri di targa dei mezzi visti mentre chi li guidava abbandonava i rifiuti.

«Gesti come questo - commentò allora il presidente dell'Agraria Gianpiero Garbieli -, che danneggiano l'ambiente e il decoro in danno di tutti i cittadini, sulle cui tasche pesano le continue bonifiche, non sono ammissibili».

Nello stesso punto un episodio identico si era verificato anche nello scorso mese di agosto. Anche in quel caso fu segnalato da testimoni oculari il numero di targa del camion che scaricò i rifiuti a ridosso del polmone verde nettunese. Diventa sempre più impellente l'installazione di un esteso sistema di videosorveglianza in questi punti sensibili sul territorio nettunese, per far sì che chi compie gesti così incivili non abbia possibilità di sfuggire alla giustizia e che paghi le multe previste in casi come questi.