Attingevano irregolarmente all'energia elettrica dalla cassetta di derivazione Enele per questo sono stati denunciati per furto aggravato. I fatti sono avvenuti oggi, quando i carabinieri della Stazione di Minturno, a conclusione di specifica attività di indagine, denunciavano a piede libero prima tre persone del luogo, visto che dagli accertamenti è risultato che tre diverse abitazioni (consistenti in un casolare) erano allacciate singolarmente e abusivamente alla cassetta di derivazione Enel, dove attingevano fraudolentemente all'energia elettrica per il fabbisogno domestico. Tutte  le abitazioni risultavano provviste di contatore Enel ma con fornitura cessata per morosità. 
Nel medesimo contesto veniva denunciato a piede libero un 53enne del luogo perché si accertava che l'uomo, domiciliato in un fabbricato adiacente al casolare in questione, era sprovvisto di contatore Enel ma traeva fraudolentemente energia elettrica attraverso un allaccio diretto alla rete con cavo occultato nel terreno sterrato. Gli accertamenti sono stati eseguiti in sinergia con il personale dell'Enel e il danno stimato ammonta ad 20mila euro circa.