Il ricordo della bomba che tenne con il fiato sospeso la città di Formia per un'intera settimana nel 2005 è sempre vivo. Per questo ogni qualvolta c'è un ritrovamento di un ordigno bellico scatta l'allarme ed anche un pò il panico.
Giorni fa nel corso di alcuni scavi in un cantiere edile aperto in via Rio Fresco, è stata rinvenuta una bomba. Subito la segnalazione agli organi competenti e si è messa in moto la macchina degli interventi.
Ieri mattina una pattuglia della Polizia locale di Formia, coordinata dal luogotenente Luigi Favoccia, si è recata sul posto per apporre i relativi cartelli. La pattuglia, durante il sopralluogo, ha notato che si trattava di un ordigno di dimensioni enormi, di circa un metro. Subito il luogotenente ha provveduto ad allertare la Prefettura di Latina. Come previsto in questi casi, nel pomeriggio sono giungi a Formia gli artificieri. Con l'ausilio dei vigili urbani, i militari hanno verificato la presenza dell'ordigno: dovrebbe trattarsi di una bomba aerea inglese. Transennata immediatamente l'area, si è proceduto con la messa in sicurezza della bomba. E' stato costruito un box per evitare qualsiasi inconveniente.
Ora si attendono predisposizioni dalle Prefettura, che in stretta collaborazione con il Comune, dovrà pianificare le operazioni di brillamento.